Primi Piatti
Ora stai leggendo:
Tubetti cacio e uova
Tubetti cacio e uova
10 10 0

Tubetti cacio e uova

by Alfredo Di Domenico6 dicembre 2016

La Pasta di Gragnano è un prodotto alimentare – ottenuto dall’impasto della semola di grano duro con acqua della falda acquifera  locale – prodotto su tutto il territorio del comune di Gragnano.

La produzione della pasta risale alla fine del XVI secolo quando comparirono i primi pastifici a conduzione familiare. Fino al XVII secolo era un alimento poco diffuso ma, a seguito della carestia che colpì il Regno di Napoli, divenne un alimento fondamentale grazie alle sue qualità nutritive e per l’invenzione che consentiva di produrre pasta, detta oro bianco a basso costo pressando l’impasto attraverso le trafile. I terreni ideali per consentire la produzione furono Gragnano e Napoli, grazie ai loro microclima composti da vento, sole e giusta umidità. Proprio gli abitanti del Regno di Napoli furono i primi a dare delle svolte importanti alla produzione di pasta, e nel 1861 all’apice della produzione della pasta c’erano gli stabilimenti di Gragnano I gragnanesi, in quel periodo, furono i maggiori produttori di pasta nel mondo in particolare nella vendita dei maccheroni. Grazie alla sua leggendaria tradizione, Gragnano divenne la patria della pasta celebrata da scrittori, storici e poeti.

I tubetti sono un piccolo formato piuttosto versatile. Si abbina bene a condimenti di varia natura ed è utilizzato anche per le minestre. La Pasta di Gragnano IGP trafilata in bronzo 100% Made in Italy Ingredienti: semola di grano duro e acqua

Ingredienti:

400 gr. tubetti di Gragnano

2 uova

100 gr. burro

80 gr. parmigiano reggiano

100 gr. pecorino romano

1 ciuffo di prezzemolo

Sale

pepe

Procedimento:

Preparare questo piatto è di una semplicità unica, è un piatto della tradizione Campana molto saporito. Mentre lessate la pasta, in una terrina battete le uova con il sale, pepe, parmigiano, pecorino e prezzemolo tritato. In una casseruola a parte, fate fondere il burro, a fuoco basso, ora mescolatevi la pasta, unire il composto di uova e formaggio, mantecare bene il tutto, fino a quando l’uovo non sarà rappreso.

Riguardo l'autore
Alfredo Di Domenico