Primi Piatti
Ora stai leggendo:
ravioli con salsa alla cilentana
Ravioli con salsa alla cilentana
81 81 0

ravioli con salsa alla cilentana

by Alfredo Di Domenico10 settembre 2017

A volte dalla cucina povera, semplice abbiamo piatti che danno emozioni alle papille gustative. Siamo nel Cilento, la domenica in genere si prepara la pasta fatta in casa, cavatelli, tagliatelle, lasagne o ravioli, che li abbinano a sughi semplici ma di estrema bontà. Il pomodoro, il basilico e l’olio insieme creano una sinergia perfetta, già con il loro profumo durante la cottura, pensate poi cosa riescono a trasmettere se uniti alla pasta, una vera esaltazione al palato. Il pomodoro presenta numerose proprietà benefiche, in quanto è ricco di minerali, vitamine ed antiossidanti, ed è povero di calorie. E’ considerato il re della dieta mediterranea. I pomodori sono fonte di preziosi nutrienti, soprattutto di potassio, fosforo, vitamina C, vitamina K e folati. Il loro colore rosso è dovuto alla presenza di un antiossidante, il licopene.

Ingredienti:

Per la pasta:
2 uova più un tuorlo
250 gr. farina 00
Semola di grano duro q.b.

Per il ripieno:
400 gr. ricotta di bufala
30 gr. di parmigiano reggiano
Sale e pepe q.b.

Per il sugo:
1 cipolla
1 spicchio di aglio
400 gr. Filetto di pomodoro
400 gr. Pomodorini pelati
Basilico
Olio evo
Sale
Cacioricotta

Procedimento:

Iniziamo con il realizzare la pasta all’uovo. Impastiamo la farina con le uova, fino ad ottenere un composto omogeneo, liscio ed elastico, cospargiamolo con della farina di semola e lasciamolo riposare per circa 30 minuti. Prepariamo il sugo mettendo in una padella olio, aglio, cipolla tritata e facciamo leggermente soffriggere, aggiungiamo di seguito i pomodori e saliamo. I pomodori devono cuocere a fuoco lento, finché il sugo si sia asciugato, a quel punto aggiungere un filo di olio a crudo. (se si ha la fortuna di avere i pomodori fatti in casa, il risultato sarà semplicemente più buono).
Ritorniamo alla nostra pasta riposata, la dividiamo in due parti uguali e iniziamo a stenderla, tirando la sfoglia fino a circa 3 mm di spessore. Ora sulla sfoglia ottenuta andiamo a posizionare dei piccoli mucchietti di ricotta distanti tra loro di circa 3 cm. Ora spennelliamo con un po’ di acqua i bordi dell’impasto, in modo che facciano da collante e copriamo con l’altra pasta. Ora con le dita facciamo una leggera pressione intorno i ravioli per far uscire l’aria in eccesso, in modo che quando vanno in cottura non si rompono. Poi con una rotella tagliamo i ravioli. Spolverizziamo i ravioli attenuti con un po’ di semola per evitare che si attacchino fra di loro. Passiamo a cuocere i nostri ravioli in acqua bollente e sale, si consiglia di riempire la pentola a metà in quanto i ravioli salgono a galla durante la cottura e possono fuoriuscire. Togliamo i ravioli dall’acqua con una schiumarola per evitare che si rompono e condiamoli con il nostro sugo. Come tocco finale un eccellente ingrediente la cacioricotta che andremo a cospargere sui nostri ravioli.

Riguardo l'autore
Alfredo Di Domenico