Primi Piatti
Ora stai leggendo:
Penne pistacchio e pomodorini
penne pistacchio e pomodorini
6 6 0

Penne pistacchio e pomodorini

by Alfredo Di Domenico26 settembre 2016

Il pistacchio di Bronte, in siciliano chiamata frastuca. La coltivazione e la produzione di pistacchio rappresenta per Bronte, paese della  provincia di Catania un importante fonte di reddito, tanto da essere soprannominato l'”Oro Verde”, per il suo alto valore commerciale A Bronte si producono un’infinita varietà di prodotti derivati dalla lavorazione del pistacchio, come il famoso “pesto di pistacchio” per il condimento della pasta, il gelato al pistacchio, i biscotti di pistacchio, la crema di pistacchio, il cioccolato al pistacchio e molti altri. Il 9 giugno del 2009 l’Unione Europea pubblica il disciplinare che conferisce al pistacchio verde di Bronte la Denominazione di origine protetta DOP A Bronte, la pianta di pistacchio è chiamata “scornabecco” che deriva dallo spagnolo “cornicabra” (corno di capra) Su otto piante femmine bisogna piantare un maschio, il maschio deve essere piantato in sopra vento e in sotto vento le femmine, in questo modo il vento può trasportare il polline dei fiori dai maschi fino al pistillo delle femmine.

 

Ingredienti: (per 4 persone)

400 gr. penne di Gragnano

500 gr. pomodorini ciliegio

100 gr di cipolla (una cipolla media)

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio evo

 

Per il pesto:

120 gr. pistacchi (sgusciati non salati, non tostati)

3 foglie basilico

1 spicchio di aglio piccolo

Parmigiano reggiano

½ buccia di limone grattugiata

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio evo

acqua

( NB: se decidete di usare un pesto pronto di pistacchi, prima di utilizzarlo, stemperatelo con olio,acqua calda, un po di buccia di limone grattugiata, due foglie di basilico tritane finemente, sale e pepe)

 

Procedimento:

Iniziamo con il preparare il pesto di pistacchi: se trovate in commercio i pistacchi sgusciati e privi della pellicina fate più in fretta a realizzare il pesto. In alternativa prendete i pistacchi sgusciati e sbollentateli in acqua bollente per circa 5/6 minuti, scolateli e togliete la pellicina scura.

In un frullatore o in un mixer mettete i pistacchi, l’olio, il basilico, il parmigiano, un po’ di scorza di limone grattugiata uno spicchio di aglio piccolo, sale, pepe, e un po’ di acqua. Frullate il tutto in modo di ottenere una crema omogenea.

In una padella con olio mettete ad appassire la cipolla, aggiungete un po’ di acqua calda, tagliate i pomodorini in quattro e aggiungeteli alla cipolla, con sale e pepe, poi coprite il tutto in modo che i pomodorini appassiscono e creano il sughetto.

A fuoco spento aggiungere il pesto nella padella con i pomodorini, se necessario aggiungere un po’ di acqua di cottura della pasta, mescolare bene e versare le penne, riaccendere il fuoco, mantecare la pasta con il sugo, aggiungendo una manciata di parmigiano. Impiattare e aggiungere un filo di olio a crudo. Squisite!

Riguardo l'autore
Alfredo Di Domenico