Ricette
Ora stai leggendo:
Melanzane a funghetto light
melanzane a funghetto light
1 1 0

Melanzane a funghetto light

by Alfredo Di Domenico22 febbraio 2017

Le melanzane a funghetto sono un contorno tipico campano, dove in realtà i funghi non c’entrano niente, forse prendono il nome per la forma con cui vengono tagliate le melanzane che assomiglia molto ai funghi chiodini, anche se molti le tagliano a pezzettini.

Le melanzane sono uno degli ortaggi estivi per eccellenza, anche se ormai si trovano tutto l’anno, e specialmente in alcune regioni meridionali, come la Campania e la Calabria, vengono utilizzate per ogni sorta di preparazione, forti di una tradizione culinaria di lunga data. La morbidezza della polpa e il bel colore della buccia sono pregi facilmente sfruttabili in ogni situazione, senza necessariamente ricorrere alla classica frittura. In forno, sulla griglia o in padella si ottengono risultati ugualmente esaltanti a calorie ridotte e con una migliore digeribilità.

Le varietà lunghe e affusolate sono quelle con la polpa dal gusto più intenso e vagamente piccante, perfette per i saporiti piatti del Sud. Le più rinomate sono la Violetta lunga di Napoli, con frutti incurvati a forma di clava e la Violetta lunga palermitana, di dimensioni maggiori e colore violetto scuro.

La polpa della melanzana è particolarmente spugnosa e assorbe con molta facilità i grassi. Nei soffritti si può ridurre l’assorbimento dell’olio mettendone poco in una padella non troppo grande e mescolando spesso l’ortaggio tenendo la fiamma medio – bassa.

In questa ricetta utilizzeremo le melanzane per farle a funghetto senza friggerle, in modo da avere un piatto gustoso, ma leggero.

Ingredienti: (per 4 persone)

400 gr. melanzane lunghe

400 gr. pomodoro pelati a pezzettini

1 spicchio di aglio

Olio e.v.o..

Capperi sotto sale q.b.

8 Olive gaeta (ossia quelle in acqua)

Basilico q.b.

sale

Procedimento:

Laviamo le melanzane, asportiamo i due estremi e tagliamo le melanzane a listarelle di circa 4 cm, e saliamo. Se la polpa è eccessiva eliminiamola un po’. Lasciamo che le melanzane perdano un po’ di acqua. In una padella mettiamo l’olio, l’aglio, i pomodori pelati a pezzettini, escludendo il liquido, i capperi desali nati, le olive tagliate in modo da eliminare il nocciolo e sale. Facciamo cuocere, nel frattempo strizziamo bene le nostre melanzane e aggiungiamole in padella, mescolate bene e fate cuocere fino a cottura ultimata. Poi aggiungete le foglie di basilico fresco a pezzi.

Riguardo l'autore
Alfredo Di Domenico