Primi Piatti
Ora stai leggendo:
Linguine con gamberoni e cipolla rossa di Tropea
Linguine con gamberoni e cipolla rossa di Tropea
0

Linguine con gamberoni e cipolla rossa di Tropea

by Alfredo Di Domenico20 agosto 2017

I gamberoni hanno un basso contenuto calorico, anche se in quantità minima contengono vitamine B e C, abbondanti sono i Sali minerali come sodio, potassio, fosforo, calcio e ferro. I gamberoni sono ricchi di omega 3 e omega 6 detti anche grassi buoni, perché non si accumulano lungo i vasi sanguigni, favorendo l’eliminazione dei trigliceridi. La cipolla di Tropea, previene infarti e malattie cardiovascolari, ha proprietà antibiotiche e antiossidanti; contiene tioli, composti organici naturali che contrastano l’accumulo di sedimenti grassi, facendo pulizia tra le lipoproteine che inquinano il sangue e induriscono le arterie, è indicata come rimedio contro le malattie della pelle, dona sollievo in caso di raffreddore e influenza, è un antiemorragico, tonifica le vene e le arterie, esercita un’azione benefica sulla diuresi e sull’ipertensione, cura le infezioni intestinali, previene la calcolosi renale e la pertosse, è diuretica.

Ingredienti: (per 2 persone)

200 gr. linguine

6 gamberoni

1 cipolla rossa di Tropea

4 pomodorini

½ peperoncino piccante

Brandy q.b.

Sale

Olio e.v.o.

 

Procedimento:

Pulire i gamberoni, 2 li lasciamo interi ma privi della carcassa, che utilizzeremo per la decorazione del piatto, gli altri separiamo le teste. In una padella con un po’ di olio e ½ peperoncino, mettiamo i gamberoni e le teste, che andiamo a sfumare con il brandy. Togliamo i gamberoni e li mettiamo da parte, eliminiamo le teste e il peperoncino. Aggiungiamo la cipolla tritata in padella e i pomodorini tagliati a metà o a quattro a seconda della grandezza, un pizzico di sale e facciamo cuocere fino a quando questi non si saranno appassiti, eventualmente aggiungere un po’ di acqua di cottura delle linguine. Quando la cipolla si sarà appassita rimettiamo in padella i gamberoni e le linguine cotte al dente, mantecare e aggiungere un filo di olio a crudo.

Riguardo l'autore
Alfredo Di Domenico