Ricette
Ora stai leggendo:
La Milza Imbottita
2
10 10 0

La Milza Imbottita

by Alfredo Di Domenico13 settembre 2016

 

 

“ A meveza ‘mbuttunata “

( la milza imbottita)

 

“ Non c’è strada non c’è vico che non si sente addore di acito…” Dove vi trovate? A Salerno, la tradizione vuole che nel periodo della festa di San Matteo, Santo Patrono di Salerno, nelle case dei salernitani si mangi la milza imbottita.

Un piatto decisamente buono e salutare, la milza è un alimento con un buon contenuto proteico e un ridotto contenuto lipidico. Ed è priva di carboidrati.

Milza di vitello ripiena di aglio, prezzemolo, peperoncino e stordita con l’aceto.

Il miglio modo per mangiarla? In un bel panino caldo e croccante, una vera bontà.

 

Ingredienti:   (5 – 6 persone)

2 milze di vitello di media grandezza

1 lt di aceto rosso

2 bicchieri di vino rosso

1 spicchio di aglio

abbondante prezzemolo fresco

1 peperoncino piccante

Olio evo

sale

 

Procedimento:

Preparate un battuto di prezzemolo, aglio, peperoncino e aggiungere un pizzico di sale. Quando acquistate le milze dal macellaio fate creare delle piccole sacche nelle milze, gia lavate e pulite.

Inserite all’interno delle sacche il battuto e cucite con lo spago l’apertura delle sacche, come dei punti di sutura. Fate soffriggere la milza in olio extra vergine di oliva per circa 20 minuti entrambi i lati, poi unire il vino e l’aceto. A fuoco lento facciamo sfumare per circa 2 ore girando di tanto in tanto, se è necessario aggiungere dell’altro aceto.

Prima di affettare la milza fate raffreddare. Questo piatto và servito freddo

Riguardo l'autore
Alfredo Di Domenico