Dolci
Ora stai leggendo:
DONNA
Donna
0

DONNA

by Alfredo Di Domenico8 marzo 2017

Quando mi è stato chiesto di creare un dolce per la festa della donna, ho pensato quale era il frutto che la rappresentasse meglio, e ho scoperto che la donna è come l’arancia.

Liscia, ruvida, rugosa, fresca, bagnata, succosa, appiccicosa, deliziosa, morbida, dolce, meravigliosamente squisita. Le arance sono belle e di colore molto vivace, hanno una tonalità di arancione come il sole. Se le tocchiamo, ci accorciamo che è un po’ morbida, alcune hanno la buccia liscia, altre sono un po’ ruvide. Sbucciandole sentiamo il loro profumo gradevole, assaggiandola scopriamo che è una vera delizia del nostro palato, succosa, dolce, squisita, una vera esaltazione delle nostre papille gustative.

Ci lasciamo sedurre dal suo profumo inconfondibile, profumo che ha ispirato uno dei più grandi poeti della nostra epoca, Pablo Neruda, che scrisse “Ode all’arancia”

“ ….. Arancione sia la luce di ciascun giorno, e il cuore dell’uomo, i suoi grappoli, acido e dolce siano: sorgente di freschezza che abbia e che preservi la misteriosa semplicità della terra e la pura unità di una arancia”

E così ho deciso di creare questo dolce al bicchiere dove viene esaltato il gusto e il profumo dell’arancia, alla base vi è una crema di ricotta con scorzette di arancia per ricordare la Sicilia che produce varie qualità di questo agrume, e poi un croccante che è come il carattere della donna, naturalmente ai cereali, alle donne i cereali piacciono, soprattutto per mantenersi in forma, poi uno strato di crema pasticcera all’arancio per assaporarne al meglio il profumo e il gusto di questo frutto. Non poteva infine mancare mezzo spicchio fresco, al naturale, di questo inconfondibile frutto.

Ingredienti:

Per la crema di ricotta

400 gr. ricotta di bufala

100 gr panna liquida fresca

80 gr. zucchero a velo

80 gr. scorzette di arancia

Per la crema pasticcera:

500 ml. Latte

4 tuorli di uova

140 gr. zucchero

50 gr. amido di riso

1 buccia di arancia grattugiata

Croccante ai cereali q.b.

1 arancia per guarnire

Procedimento:

Prepariamo la crema di ricotta, iniziamo con il setacciare la ricotta aggiungiamo la panna liquida e lo zucchero a velo e mescoliamo con una frusta, finché il composto non risulti cremoso, poi aggiungiamo le scorzette di arancia tagliate a pezzettini. Lasciamo riposare in frigo. Ora passiamo a preparare la crema pasticcera, iniziamo con riscaldare il latte, in un tegamino mettiamo i tuorli di uova e lo zucchero e montiamo fino a quando il composto risulti ben spumoso, poi aggiungiamo la buccia di arancia grattugiata e l’amido di riso, agitiamo bene con una frusta e introduciamo a sorsi il latte caldo, quando il tutto si è ben amalgamato, continuiamo la cottura della crema finché risulti ben addensata. Mettiamo la crema in una ciotola, copriamo con la pellicola e mettiamo in frigo a raffreddare. Nel frattempo sbricioliamo i biscotti di cereali croccanti e tagliamo l’arancia ricavandone gli spicchi senza pelle e tagliati a metà.

Solo quando la crema pasticcera sarà diventata fredda possiamo iniziare a comporre il dolce. Prendiamo il bicchiere che abbiamo scelto, io consiglio un bicchiere basso e panciuto, mettiamo in una sac a poche la crema di ricotta e in un’altra la crema pasticcera. Sul fondo del bicchiere facciamo un giro di ricotta, poi mettiamo alcuni creali e a seguire la crema pasticcera, completiamo con altri cereali e lo spicchio di mezzo arancia.

Riguardo l'autore
Alfredo Di Domenico